Legno. Un materiale urbano

Save the date! Giovedì 21 e venerdì 22 settembre nel prestigioso Palazzo Badoer, scuola di dottorato dell’Università IUAV di Venezia, si terrà una conferenza dove parleremo di legno e del suo utilizzo nel contesto urbano: cosa può fare il legno?
Tra i relatori ci sarà il fondatore di Ergodomus l’Ing. Franco Piva

Obiettivo del convegno è trattare il tema dell’uso del legno come materiale contemporaneo e utilizzabile a pieno titolo in un contesto urbano attuale, sia in caso di nuove edificazioni che di ristrutturazioni. Il convegno intende presentare in maniera ampia e approfondita le molteplici declinazioni del materiale legno nel settore delle costruzioni odierno (strutturale, di rivestimento, protettivo, con funzioni di isolamento, ecc.), fornendo uno stato dell’arte delle sue applicazioni. A tale scopo, il coinvolgimento di operatori del settore con varie specificità (produttori, distributori, progettisti, fornitori di materiali e componenti, consorzi, ecc.), permetterà di affrontare il tema da varie angolazioni, restituendo un quadro il più possibile completo e aggiornato.

 

PROGRAMMA

Coordina:
Massimo Rossetti, Università Iuav di Venezia

“Legno. Materiale urbano. Una introduzione”
Massimo Rossetti, Università Iuav di Venezia

“Tra legno e vetro. Un sistema di facciata continua con struttura in legno”
Stefano Spina, Gruppo Simeon

“Il Consorzio Legno Veneto. La filiera del legno nella Regione Veneto”
Enzo Bozza, Consorzio Legno Veneto

“L’uso del x-lam negli edifici urbani”
Roberto Cappellazzo, Woodcape

“La nuova architettura urbana richiede il legno”
Roberto Fava, Skywall – Hasslacher Norica Timber

“WYDIWYG. What You Draw Is What You Get. Le nuove potenzialità del legno in ambito urbano”
Franco Piva, Studio Ergodomus

“La tenuta dell’aria negli edifici in legno”
Matteo Pontara, Naturalia-Bau

“Forum Holz Bau: piattaforma internazionale d’istituti universitari per promuovere l’edilizia in legno”
Hugo Karre, Forum HolzBau

Tavola rotonda finale

Per ulteriori informazioni clicca qui:

Ti potrebbe interessare…

La nostra passione non ha confini. Lavoriamo in Italia e all’estero.
Saremo lieti di conoscerti.

Scrivici >